Il rinvio del bilancio preventivo e del PIAO: cosa fare per gestire bene il proprio ente rispettando le norme - a cura di M. Balducci-parte 2

Il decreto 13 dicembre 2022 del Ministero dell’Interno  prevede il differimento al 31 Marzo 2023 del termine per la deliberazione del bilancio di previsione 2023 degli enti locali. Il termine per la  messa a punto del PIAO slitta quindi  30/04/2023.

Questo rinvio non è privo di problemi. Ai sensi dell'art 6 comma 7 del DL 80/2021 e  dell' art 10 DM 132/2022 chi non ha approvato il PIAO non può assumere e che ai sensi dell'art1 comma 1 lettera a del DPR  81/2022 gli atti di programmazione del personale sono confluiti nel PIAO.

Non va poi sottovalutato il fatto che il termine per l’approvazione del PIAO, ai sensi dell’art 6 del DL 80/2022 (convertito nella legge 123/2022) sia susseguente all’approvazione del bilancio preventivo è una  illogicità che non fa onore al nostro legislatore: si dovrebbe prima decidere quanto spendere articolando la spesa in vari stanziamenti per rimandare ad un secondo momento la decisione relativa a che cosa fare con le risorse finanziarie stanziate! Anche se formalmente va approvato dopo l’approvazione del bilancio preventivo, la programmazione che è richiesta dal PIAO va delineata prima della formazione del bilancio preventivo stesso, ad evitare di trovarsi incartati in un secondo momento.

L’occasione è buona per fare il punto della situazione: chiarire che cosa il PIAO debba contenere, come va fatto, quali sono gli adempimenti che non risultano assorbiti dal PIAO. Se si hanno le idee chiare il problema è molto più semplice di quello che può sembrare, al di là della complicazione dei vari modelli e indicazioni operative fornite dai vari ministeri.

L’approfondimento, suddiviso in due sessioni, si propone di separare la parte sostanziale da quella formale e dare indicazioni operative sui due aspetti. Se si hanno le idee chiare l’aspetto sostanziale e quello formale sono veramente di facile soluzione!

Seconda sessione: 16/02 dalle ore 11:30 alle 13:30

Clicca qui per iscriverti

Nella seconda sessione viene indicato come presentare il PIAO in modo evitare problemi formali. In particolare, l’esperto tratta i seguenti argomenti:

  • la integrazioni dei vari piani nel PIAO
  • cosa resta fuori dal PIAO
  • gli strumenti resi disponibili da Asmel: servizio integrato PIAO - piattaforma e procedure operative

Al termine dei ogni sessione, viene dato spazio ai quesiti pervenuti in fase di registrazione fase estremamente utile per sviluppare una casistica puntuale per risolvere i dubbi degli utenti.

Come Partecipare

Basta una postazione PC connessa a Internet e un collegamento audio. Nel form d’iscrizione indica anche i quesiti da sottoporre all’esperto. Riceverai la mail di conferma con il link per accedere alla Videodiretta.
Al termine dell’incontro riceverai l’attestato di partecipazione. Successivamente saranno resi disponibili videoregistrazione e materiale a corredo sul sito Asmel.


« Torna all'elenco

 

torna all'inizio del contenuto
Questo sito web utilizza i cookie
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.