Via dall’ANCI! Il Comune di Caggiano rompe gli indugi dopo la sentenza della corte costituzionale Era nell’aria da tempo e probabilmente è una decisione che farà da apripista nel panorama dell’associazionismo comunale

04/04/2019

Il Comune di Caggiano ha deliberato il recesso dall’ANCI, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani che, come si legge nella motivazione del provvedimento, «negli ultimi anni, su temi fondamentali per la vita dei Comuni, ed in particolare sulle leggi di riforma della PA, ha espresso posizioni che si ritengono fortemente lesive dell’autonomia del sistema dei Comuni, in particolare dei “piccoli Comuni”».
Il Comune del salernitano ha assunto la propria decisione anche alla luce della recente Sentenza della Corte Costituzionale n. 33 del 4/3/2019 che, accogliendo un ricorso proposto da alcuni comuni (Liveri, Baia e Latina, Teora) sostenuti dall’Associazione ASMEL, ha sancito l’incostituzionalità dell’obbligo dell’accorpamento coatto.
Una sentenza dopo anni di proroghe e faticose solitarie battaglie che segna una tappa fondamentale, un punto fermo per la nuova riforma degli Enti Locali. La delibera evidenzia infatti che la pronuncia della Suprema Corte mette in discussione «10 anni di politiche di riforme attivate da parte dei governi che si sono succeduti e pienamente condivisi e promossi da ANCI». Un obbligo che ANCI continua a sostenere ancora oggi. Questa politica filo-governativa (a prescindere dai colori politici) è spiegata con il fatto che «dal bilancio ANCI si desume che la maggioranza delle entrate provengono dagli apparati centrali e governativi e che ciò ne compromette il potere rivendicativo delle istanze degli associati; negli ultimi anni i comuni hanno subito ogni sorta di vincoli e di tagli, il comparto delle autonomie locali ha subito tagli sui trasferimenti pari a circa 8,3 mld, pari al 14% delle entrate. Nessuno dei comparti pubblici ha subito tagli in tale misura oltretutto a fronte di un forte aumento di responsabilità a carico degli enti locali».

 

DALLE NOSTRE RASSEGNE

torna all'inizio del contenuto
Questo sito web utilizza i cookie
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.