Fondo per messa in sicurezza di edifici pubblici entro il 30 agosto 2019 - FINANZIAMENTO 100% per i Comuni soci Con Decreto direttoriale n. 6132 del 20 giugno 2019, il Ministero delle Infrastrutture ha reso noto che dal 1° luglio al 30 agosto 2019 tutti i Comuni possono presentare le domande di cofinanziamento per progetti per la messa in sicurezza di edifici

17/07/2019

 

Con Decreto direttoriale n. 6132 del 20 giugno 2019, il Ministero delle Infrastrutture ha reso noto che dal 1° luglio al 30 agosto 2019 tutti i Comuni possono presentare le domande di cofinanziamento per la redazione di progetti per la messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche, con priorità a strutture scolastiche e per cofinanziamenti minori o uguali a 20.000 euro (DM n. 46 del 18/02/2019). Il cofinanziamento copre i costi per la redazione di progetti di fattibilità tecnica ed economica e i progetti definitivi unitamente ai costi connessi alla redazione dei bandi di gara, alla definizione degli schemi di contratto e alla valutazione della sostenibilità finanziaria dei progetti.

I Comuni interessati possono presentare apposita domanda tramite l'applicativo predisposto da Cassa depositi a partire dal giorno 1 luglio e fino alle ore 13:59 del 30 agosto.

La domanda di cofinanziamento può essere presentata per un numero massimo di 3 progetti e per un cofinanziamento massimo per ciascun progetto di 60.000 euro (fino all'80% del costo).

La verifica delle attività di progettazione e dei relativi adempimenti avverrà attraverso il sistema di monitoraggio delle opere pubbliche della banca dati delle pubbliche amministrazioni ai sensi del D.Lgs 229/2011.

Al riguardo ASMEL assiste i Comuni associati garantendo il supporto gratuito per:

-      il perfezionamento della domanda di accesso al contributo;

-      le procedure di negoziazione per l'affidamento dei servizi tecnici anche in BIM (Building Information modelling)  su piattaforma telematica con tempi ridotti di pubblicazione;

-      il monitoraggio delle opere pubbliche della BDAP ai sensi del D.Lgs. 229/2011 con particolare riferimento agli obblighi finanziari.        

Inoltre, tutti Comuni Soci possono coprire il cofinanziamento residuale del 20% avvalendosi del ristorno del corrispettivo maturato e maturando per le gare indette su Asmecomm nel triennio 2018-2020.

Per qualsiasi ulteriore chiarimento scrivere a contributi@asmecomm.it

 

DALLE NOSTRE RASSEGNE

torna all'inizio del contenuto
Questo sito web utilizza i cookie
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.