Il Governo verso il rinvio delle elezioni amministrative

04/03/2021

 Massima prontezza a ulteriori strette, priorità assoluta l'accelerazione dei vaccini, primi passi nella rimodulazione del Recovery Plan: la fase due dell'arrivo di Mario Draghi a Palazzo Chigi percorre innanzitutto queste tre priorità. E' sempre l'allerta Covid a tenere altissima l'attenzione del presidente del Consiglio. Ed è un'allerta che, in un prossimo Cdm, potrebbe portare il governo a rinviare a dopo l'estate tutte le elezioni amministrative previste da qui a fine giugno: le Regionali in Calabria dell'11 aprile, le suppletive a Siena, le amministrative che si terranno in circa 1200 Comuni. Tra i quali metropoli come Roma, Milano, Napoli, Torino.

Il rinvio è sul tavolo del titolare del Viminale Luciana Lamorgese. L'istruttoria è stata conclusa, manca il decreto legge necessario per concretizzare lo slittamento, che potrebbe cadere tra settembre e ottobre con l'ipotesi di una sola data per Regionali calabresi e Comunali. Servirebbe l'informale ok dei segretari dei partiti, si spiega in ambienti ministeriali. 

 

torna all'inizio del contenuto
Questo sito web utilizza i cookie
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.