Finanziamenti ai Comuni fino a 20.000 abitanti Legge di Bilancio 2019 La legge di bilancio 2019 disciplina l'assegnazione di contributi ai Comuni per un limite complessivo di 400 milioni di euro, per favorire gli investimenti per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale

08/01/2019

I commi da 107 a 114 della legge di bilancio 2019 (legge 30 dicembre 201, n.145) disciplinano l'assegnazione di contributi ai Comuni, con decreto del Ministero dell'Interno, per un limite complessivo di 400 milioni di euro, per favorire gli investimenti per la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale.

Non c’è nessuna selezione di progetti. L’assegnazione riguarda indistintamente tutti i Comuni fino a 20mila abitanti.

Entro il 15 gennaio 2019, il ministero dell’Interno darà comunicazione a ciascun ente dell’importo assegnato (con decreto da emanare entro il 10 gennaio), variabile a seconda della dimensione: 40 mila euro per quelli fino a 2mila abitanti, 50mila euro per quelli che hanno tra 2 e 5 mila, 70mila euro per i comuni tra i 5 e 10mila abitanti e 100mila euro per gli enti con popolazione da 10 mila e 20 mila.

Le opere da realizzare, che dovranno essere avviate entro il 15 maggio 2019, non potranno riguardare interventi già integralmente finanziati da altri soggetti e dovranno essere aggiuntive rispetto a quelle inserite nel programma triennale dei lavori pubblici.

Il beneficiario è tenuto a iniziare l’esecuzione dei lavori inderogabilmente entro il 15 maggio 2019 pena la revoca del contributo stesso entro il 15 giugno 2019. Il beneficiario è altresì tenuto al rispetto delle disposizione concernenti le operazioni di monitoraggio OO.PP. nonché a dare notizia della fonte di finanziamento nella sezione “amministrazione trasparente” sottosezione opere pubbliche.

Al riguardo ASMEL assiste i Comuni associati garantendo il supporto per: - le richieste di negoziazione per l'affidamento diretto dei lavori, anche mediante specifica modulistica; - la costruzione delle gara su piattaforma telematica con tempi ridotti di pubblicazione; la predisposizione di capitolati-tipo nel rispetto delle modalità di erogazione del finanziamento stabilite dal ministero; l’assistenza e la rendicontazione nelle fasi successive all’ottenimento del finanziamento.

Per chiarimenti scrivere alla casella mail dedicata contributi@asmel.eu.

 

DALLE NOSTRE RASSEGNE

torna all'inizio del contenuto
Questo sito web utilizza i cookie
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.