Attestazioni OIV, anche Anac oberata da troppi adempimenti? Autorità costretta a rettificare. Con deliberazione n. 141 del 27/02/2019 l’Autorità Nazionale Anticorruzione divulgava l’obbligatorietà per gli enti di pubblicare entro il prossimo 30 aprile sul proprio sito il documento di attestazione, la griglia di rilevazione e la scheda di sin

14/03/2019

Reggere il passo tra gli ormai troppi obblighi da assolvere è diventato, a quanto pare, difficile anche per la stessa ANAC, autrice e vittima allo stesso tempo dell’iper-burocratizzazione che dilania le istituzioni e che l’ha portata a dimenticare di inserire tutti gli obblighi di pubblicazione oggetto di attestazione OIV.

Con deliberazione n. 141 del 27/02/2019 l’Autorità Nazionale Anticorruzione divulgava l’obbligatorietà per gli enti di pubblicare entro il prossimo 30 aprile sul proprio sito il documento di attestazione, la griglia di rilevazione e la scheda di sintesi. Alla scadenza della data, come precisato nella delibera, l’ANAC effettuerà controlli a campione segnalando le amministrazioni senza attestazioni. Peccato però che l’Autorità per errore non abbia elencato tutti i dati necessari alle pubbliche amministrazioni: nel paragrafo 1.1 non inseriva, infatti, le voci “Performance” e “Servizi Erogati”; costretta a rettificare il 13 marzo, ha sminuito parlando di “mero errore materiale”. Una “dimenticanza” che dimostra quanto ingrovigliate siano le richieste cui sono sottoposti gli enti locali, forse anche per la stessa ANAC.

Qui delibera A.n.a.c. n. 141 del 27/02/2019 
Errata corrige del 13/03

 

DALLE NOSTRE RASSEGNE

torna all'inizio del contenuto
Questo sito web utilizza i cookie
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.